Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2022

COVID-19 E RAGAZZI TRA LOCKDOWN E DAD. I CONSIGLI PER I RAGAZZI E I GENITORI.

Emergenza  Cov id: bambini e ragazzi, tra lockdown e didattica a distanza ( Dad ), stanno manifestando sempre più disagio per questa situazione anomala dovuta al Covid. «Sì, per ché è una situazione che sta durando da molto tempo  - risponde Adelia Lucattini, psichiatra e psicoanalista della Società psicoanalitica italiana (Spi) e della International psychoanalytical association -  i bambini hanno una grande resistenza alla stress soprattutto se seguiti dai genitori, purtroppo però il perdurare di questa situazione anomala lì sta preoccupando perché i piccoli sentono tutto, anche se la famiglia cerca di proteggerli dalle cattive notizie e dalle proprie ansie.  Sono inoltre terrorizzati all'idea che i loro genitori si ammalino, temono di ammalarsi loro stessi perché conoscono qualcuno a cui è successo, compresi i loro compagni di scuola. La scuola stessa, per come è organizzata, è a. Anche se una volta in classe si tranquillizzano, quando tornano a casa sono più agitati o più apatic

ASPETTI PSICOLOGICI DELLA BALBUZIE NEI BAMBINI

La balbuzie è definita come un “ Disturbo della fluenza verbale ”, cioè un disturbo del linguaggio in cui si manifestano le cosiddette “disfluenze” ovvero alterazioni del ritmo delle parole. In chi ne è affetto, a causa di prolungamenti involontari di un suono, ripetizioni e arresti, parlare è più difficoltoso poiché il linguaggio è meno fluente. La frequenza della balbuzie  nei bambini va dal 5% all’8%,  con un rapporto doppio nei maschi rispetto alle femmine. I primi disturbi appaiono nei primi anni di vita, tra 2 e 5 anni, in media intorni ai 3 anni, quando il linguaggio comincia a svilupparsi in modo più articolato. A volte il bambino di età inferiore a quattro anni parla, riesce a farsi capire ma il suo discorso è inframmezzato da esitazioni, ripetizioni o prolungamenti di sillabe e di suoni. A questa età una forma di  balbuzie fisiologica  è del tutto normale, riguarda circa il  10% dei bimbi  e di solito si risolve spontaneamente. Il bambino con balbuzie balbetta più spesso all’