Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2018

LO SPORT AGONISTICO FA BENE AI BAMBINI:POTENZIA IL TALENTO E ORGANIZZA IL TEMPO

Il 10% degli adulti svolge un’attività sportiva regolarmente mentre i bambini svolgono una pratica quasi quotidiana tra scuola, associazioni e società sportive.  Lo sport agonistico nelle prime fasi dell’età evolutiva (tra i 3 e i 18 anni) è ormai un fenomeno di massa, ma ci sono dei rischi?  Imporre modelli di prestazioni difficilmente raggiungibili espone a delusioni e mortificazioni, un indirizzamento corretto invece potenzia il talento personale e aiuta i bambini ad organizzare il loro tempo interno attraverso l'impegno che diventa piacere e gioco . QUALI SPORT PER I BAMBINI  Dalla metà degli anni ‘90 la pratica di uno sport è stata inserita tra le attività quotidiana dei bambini, cui si offre oggi l’opportunità di avvicinarsi a molte discipline sportive diverse, dalle più popolari calcio, basket, pallavolo, nuoto, ad altre meno praticate come scherma, rugby, pattinaggio, arti marziali.  Conseguentemente è cresciuto anche l'interesse verso l'agonismo di

IL BILINGUISMO PRECOCE: BAMBINI PIÙ INTELLIGENTI E CON MAGGIORI OPPORTUNITÀ

Il Primo Congresso Mondiale di Traduttologia che si è tenuto a Parigi, ha di nuovo messo in evidenza il grande valore del bilinguismo strumento per implementare le qualità emotive e intellettuali dei bambini, la possibilità per loro di avere maggiori e migliori rapporti sociali da adolescenti e non da ultimo l'opportunità di maggiori sbocchi professionali da adulti. GLI STUDI RECENTI Recenti studi dimostrano che chi fin da piccolo è abituato a parlare due lingue è  più veloce nel "cambiare registro"  e quindi vanta una maggior facilità nell'apprendere altre lingue. I PROGRAMMI SCOLASTICI REGIONALI E mentre i programmi di alcune regioni autonome, la   Sardegna , il  Trentino , la  Val d'Aosta  per citarne alcune, inseriscono le lingue minoritarie anche tra i banchi di scuola, ecco alcune ottime ragioni per cui il recupero del passato potrebbe avviare i ragazzi a un migliore futuro. Ogni genitore desidera il meglio per i